ECCELLENZA – Gallipoli con la ‘pareggite’. Aradeo e Novoli nelle sabbie mobili

Prezioso successo per il Fasano contro un bell'Otranto, il Casarano supera col minimo sforzo l'Unione Calcio Bisceglie. Bella vittoria in rimonta di un'Avetrana indomita

aradeo-valentini

Foto: ©F. Valentini

Inizia a prendere il largo il Fasano. Quattro punti sulla più immediata inseguitrice, quando mancano cinque giornate, iniziano a essere già un buon margine di sicurezza, anche se questo campionato ci ha abituati a non dare mai nulla per scontato. Resta una certezza, invece, il fiuto per il gol di Anibal Montaldi, che con un suo colpo di testa decide il match del “Nachira” con l’Otranto, il cui vantaggio sul quintultimo posto ora si è assottigliato a sole due lunghezze, vista la vittoria del Barletta nello scontro diretto col Novoli. E sono cinquanta i gol messi a segni dai brindisini, miglior attacco del torneo e squadra con più vittorie nel carniere, quattordici al pari del Casarano. Barletta a parte, perdono tutte le altre.

Ma gli impegni di Bisceglie e Aradeo erano ad altissimo coefficiente di difficoltà. I nerazzurri perdono al “Capozza” di misura, condannati da un rigore di Caputo, che regala al Casarano tre punti pesanti, che lo fanno salire al secondo posto e gli consentono di tenere ancora accese le speranze in ottica titolo. Si conferma impenetrabile la difesa dei rossazzurri, solo sedici le reti subite. L’Aradeo torna con zero punti dal “Città degli Ulivi”, travolto da un’Omnia Bitonto in serie positiva da sei turni. Frena il Gallipoli, bloccato sul pari dal Vieste. È capitan Carrozza a tenere ancora vive le speranze, anche se nelle ultime giornate l’andamento dei giallorossi è piuttosto in calo, come dimostrano i tre pareggi consecutivi e i sette punti racimolati nelle ultime sei gare. Finisce in parità il big match di giornata fra Trani e Bitonto. Con questo risultato (undicesimo pari in campionato e record stagionale) la Vigor scivola fuori dalla griglia playoff, ma tiene, comunque, nel mirino Avetrana e Bitonto, anche se, probabilmente, i biancazzurri sono più proiettati verso la coppa.

E domenica prossima ultimo appello, forse, per il Trani, al “Vito Curlo”, contro il Fasano. È un pareggio che non serve nemmeno ai bitontini, che ora accusano un ritardo di sette punti dalla vetta. Troppi, quando mancano cinque giornate. Per i neroverdi, che non vincono da quattro turni, si tratta del secondo 0-0 consecutivo. L’Avetrana vince in rimonta, sulla terra di casa, con il Molfetta, al terzo ko consecutivo e capace di racimolare solo due punti negli ultimi cinque incontri e, con una partita ancora da recuperare, è sempre lì in zona playoff a dire la sua. Termina in goleada, e non poteva essere altrimenti, il match tra Corato e Galatina.

Articoli Correlati