ECCELLENZA – Da Maraglino e Di Rito: ecco la Top 11 di Salento Sport

La TOP 11 di Eccellenza

La stagione regolare del campionato di Eccellenza si è conclusa. Il Gravina è approdato in Serie D, dopo aver vinto anche la Coppa Italia regionale; l’Altamura e il Barletta si giocheranno l’accesso alle fasi nazionali dei playoff di Eccellenza, con buona pace del Casarano che si consola con il capocannoniere del torneo Di Rito. Tornano in Promozione Castellaneta, Grottaglie e Mesagne.

Noi di Salento Sport abbiamo giocato, senza prenderci troppo sul serio, e abbiamo indossato i panni dei giudici per eleggere la miglior formazione del torneo. Il modulo scelto è un 4-3-3.

La difesa della porta passa dalle sapienti mani di Angelo Maraglino (Hellas Taranto), uno degli artefici della salvezza dei rossoblù. Linea di difesa a quattro con gli under Tarsilia (Casarano) e Leggieri (Hellas Taranto) accompagnati da una coppia centrale formidabile composta da Amato (Casarano) e Dibenedetto (Gravina).

La linea mediana ha il vizio del gol. È comandata da Fiorentino (Gravina), affiancato dal giovane Alemanni (Leverano) e dal centrocampista Serri (Mola). In tre hanno segnato diciassette reti nel corso del campionato di Eccellenza.

In attacco non poteva mancare il re dei cannonieri di Eccellenza, Nicolas ‘la sentenza’ Di Rito (Casarano). Al suo fianco un altro bomber di spessore come Umberto Del Core (Altamura) e Gennaro Manzari (Bitonto), entrambi autori di un girone di ritorno scandito a suon di gol.

La palma di miglior allenatore, dopo un ballottaggio serrato, è andata a Gennaro Di Maio (Gravina). Seconda posizione per Luigi Panarelli (Altamura) alla sua prima esperienza su una panchina.

Insieme a Di Maio si accomodano a bordo campo il giovane secondo portiere Jeszensky (Altamura), il giovane difensore Di Pinto (Barletta), Bartoli (Trani), Mariano (Otranto), Montemurro (Gravina), Pignataro (Novoli) e Moscelli (Barletta).

Umberto NARDELLA
Nato nel 1976, sposato, lavora nel team IT di una multinazionale americana. Scrive per SalentoSport da diversi anni ed è uno sportivo, nel senso che gli piace vedere gente che fa sport. Innamorato da sempre del calcio, sin da piccolo è stato affascinato dai campi polverosi di paesini sconosciuti. Ogni domenica è buona per andare a vedere una partita di calcio, rigorosamente dilettante.
http://www.salentosport.net

Articoli Correlati