ECCELLENZA – Cambio al vertice: il Bitonto mette la freccia. Prezioso successo per il Fasano. Il punto

Approfittando del 3-2 col quale il Fasano supera il Gallipoli, il Bitonto opera il sorpasso ed ora comanda la classifica di Eccellenza

fasano

Cartoline dalla ventunesima giornata di Eccellenza: goleada del Bitonto al Galatina, Avetrana corsaro a San Pancrazio contro il Novoli, Gallipoli ko col Fasano e addio al primo posto, pesante battuta d’arresto per il Casarano. Che ora è di pertinenza del Bitonto. Un’eventualità che poteva essere preventivabile alla vigilia del turno, visti gli impegni delle contendenti. Non si frenano i neroverdi contro i ragazzini biancostellati: finisce 15-1 il match del “Degli Ulivi”. Poker per Manzari, tre reti per Rana, due reti a testa per Modesto e Terrone. Il Gallo esce sconfitto dal “Vito Curlo”, ma torna a casa con qualche certezza in più e cioè di essere squadra vera e con una grande temperamento. In questo somiglia molto al suo condottiero Alberto Villa. Sotto di due reti e di un uomo, i giallorossi hanno offerto una grandissima prova sul campo di un Fasano, che prova a scacciar via la crisi.

Poteva essere una giornata pro Avetrana e in un certo senso lo è stata, visto che la formazione di Giuseppe Branà ha scalato posizioni e ridotto il gap dal primo posto a due sole lunghezze. Male il Casarano, che su due impegni casalinghi consecutivi riesce a conquistare solo un punto, quello del turno precedente col Corato. Perché l’Omnia Bitonto riesce a espugnare il “Capozza” grazie a una prodezza di Cardinale e rimette nel mirino il treno playoff. Sul quale spera di poter salire il Trani, ieri seconda vittoria in tre gare e terzo risultato utile di fila. Un tris di reti che affossa un Bisceglie che pure veniva dai preziosi pareggi con Gallipoli e Fasano.

La situazione, in coda alla classifica, resta drammatica per Barletta (in vantaggio dopo solo due minuti di gioco a Corato e poi condannato, nella ripresa, dal micidiale 1-2 di Cirigliano e Lacarra), Novoli e Aradeo, a cui non è bastata la rete dell’argentino Ceresetto per strappare un prezioso punto sul campo del Vieste. Per i foggiani si tratta di tre punti pesantissimi in ottica salvezza. Quella che si sta complicando, invece, per l’Otranto, che si fa imporre il pareggio, in casa, dal Molfetta. Veniamo alle statistiche.

Con i quindici gol rifilati al Galatina, il Bitonto fa un bel balzo in avanti nella classifica degli attacchi più prolifici, in cui comanda sempre il Gallipoli, a quota quarantatre. Volendo escludere i biancostellati, per ovvie ragioni, i numeri più impietosi restano quelli del Novoli, peggior attacco con diciassette reti segnate e peggior difesa con trentacinque reti subite. Bitonto e Casarano hanno costruito gran parte dei loro punti sulla solidità difensiva, proprio come l’Avetrana. E domenica prossima si affronteranno le prime due difese del campionato, il Casarano (quindici centri al passivo al pari del Bitonto) e l’Avetrana (sedici gol incassati). Il record dei pareggi rimane appannaggio proprio dei biancorossi di Giuseppe Branà e del Barletta. Il Bitonto è la squadra che ha vinto di più, dodici volte.

Articoli Correlati