AVETRANA-NOVOLI – Di Silvestro non sbaglia, i rossoblù espugnano il “Mazzola”

novoli ph g. vitale

Nella giornata che avrebbe dovuto segnare il riscatto, l’Avetrana perde di misura e di rigore contro un Novoli apparso per niente irresistibile e che porta via dal “Mazzola” l’intera posta solo grazie ad un rigore e ad un atteggiamento dei locali fin troppo poco incisivo, nel primo tempo, ed arrembante,

AVETRANA – Dentamaro nel recupero premia il Barletta e nega la vittoria ai tarantini

avetrana-barletta

Sfuma nel finale la vittoria per l’Avetrana al cospetto di un Barletta che, rispetto alle attese, non ha proprio entusiasmato. Grintosi, volitivi, quelli che non mollano mai di fronte ad avversari piuttosto abulici, senza un’idea precisa di gioco e che solo grazie ad una palla inattiva riescono a portar via

AVETRANA – Pellegrino: “La reazione al gol del Gallipoli dimostra quanto stiamo lavorando sodo”

Al termine della gara vinta dall’Avetrana col Gallipoli, bisogna ammettere che sicuramente i biancorossi sono stata un’altra squadra con Urbano, Eleni e Cimino in campo, con un grigio primo tempo e con una ripresa di tutt’altro spessore, a maggior ragione dopo lo svantaggio: “Noi siamo stati sempre questi qua,”, esordisce

AVETRANA-GALLIPOLI – Blackout giallorosso, Coquin e Richella firmano la rimonta tarantina

avetrana esultanza

L’Avetrana va prima sotto, reagisce e travolge un Gallipoli assolutamente irriconoscibile dal quale, dopo il vantaggio, era francamente lecito attendersi di più. Con una rosa ridotta all’osso tra infortuni e squalifiche, Pellegrino da tempo si trova ad avere parecchi problemi di formazione. Con Maggi, Trisciuzzi, Fabiano Cimino fuori, il tecnico avetranese

AVETRANA – Pellegrino: “Grande spirito di sacrificio dei ragazzi, il pareggio ci sta stretto”

pellegrino c.

Un pari meritato per l’Avetrana ma che sa di beffa per l’Hellas, come riconosce anche il tecnico avetranese Claudio Pellegrino, per il quale “Sicuramente fa rabbia e rammarico prendere gol al 94’ ma ogni tanto la fortuna è anche dalla nostra parte”. “Ho visto una squadra vogliosa e volenterosa di fare

AVETRANA-HELLAS TARANTO – I biancorossi acciuffano il derby con Radicchio all’ultimo respiro

avetrana tifosi

In un concitato finale, Radicchio toglie le classiche castagne dal fuoco e lascia il segno nel derby tarantino di eccellenza tra Avetrana ed Hellas Taranto, cacciando via i fantasmi dell’ennesima sconfitta interna. Se un merito ha avuto la formazione di Pellegrino è stato certamente quello di non mollare mai, anche

AVETRANA – Il Bitonto passa al “Mazzola” con Zotti e Turitto. Saracino furibondo con l’arbitro

avetrana tifosi

Ricalcando il cliché dell’ultima gara interna, persa contro l’Unione Calcio Bisceglie, l’Avetrana cade nuovamente tra le mura amiche al cospetto di un cinico Bitonto che, dopo aver cercato la rete a più riprese nel primo tempo, nella ripresa mette la freccia del sorpasso grazie all’esperto Pierino Zotti, un vero valore

AVETRANA – I biancorossi crollano nella ripresa sotto i colpi del Bisceglie

avetrana-bisceglie

L’Avetrana di mister Pellegrino resiste un solo tempo di fronte al più quotato Bisceglie e rimedia il primo stop interno stagionale, secondo consecutivo, dimostrando, una volta andata in svantaggio, poco carattere e tutti i limiti di una rosa ancora in fase di perfezionamento. Difatti, alla formazione biancorossa avetranese mancano ancora un

AVETRANA-OTRANTO – Caroppo come Rogerio Ceni, ma non basta. Coquin regala il pari ai biancorossi

stadio avetrana

Esordio in Eccellenza con pareggio per l’Avetrana di mister Pellegrino, giunto al termine di una gara che ha visto nel primo tempo meglio l'Otranto di Salvadore e nella ripresa una formazione di casa che si scrolla una sorta di timore, conquista metri e, seppur fortuitamente con la complicità del portiere ospite,

AVETRANA-NOVOLI – Pellegrino: “Indicazioni positive”, Bruno: “Sprecato troppe occasioni”

gigi bruno (bysam)

Nel dopo-partita di Avetrana-Novoli abbiamo sentito il parere dei due tecnici, Bruno e Pellegrino. Sul fronte leccese, Gigi Bruno è un insieme di emozioni contrastanti: “Avere fuori casa cinque palle gol importanti e non concretizzarle fa pensare”, esordisce il tecnico di San Donato. “Bravo il loro portiere in una di esse,

AVETRANA-NOVOLI – Al “Mazzola” pari e patta, discorso qualificazione rimandato

avetrana-novoli

Pareggio a reti bianche nella prima stagionale ufficiale di Coppa Italia tra Avetrana e Novoli. Un pari che, per quello visto in campo, si può sentenziare come sostanzialmente giusto, con due squadre ancora in rodaggio e alla ricerca della migliore definizione in proiezione campionato. Tanto Pellegrino quanto Bruno, privi di alcuni titolari

IL CORSIVO – Taranto, adesso serve la progettualità. ‘Ad majora!’

taranto c siamo

Il 5 giugno del 2011, all’uscita dello stadio “Flaminio” al termine della gara Atletico Roma – Taranto terminata 2-3 ma che vide i rossoblù eliminati nella semifinale playoff, giurai a me stesso, quasi prevedendo quello che poi accadde l’anno successivo, che mai sarei andato più a vedere una gara del Taranto

MARTINA FRANCA – Svanisce la Lega Pro, tifoseria distrutta e indignata. Quale futuro per i biancazzurri?

Stemma Martina Franca

Niente iscrizione in Lega Pro per il Martina Franca. Che fosse nell’aria lo si era capito da diversi giorni, preceduto dalle solite diatribe che, ahinoi, ormai sono diventate parte integrante del post campionato e del calcio estivo; quello, per intenderci, che si fa più “a tavolino” e “con carte alla

MARTINA FRANCA – Tilia si dimette: “Ecco chi ringrazio e chi non ringrazio…”

tilia e rajcic foto asmartinafranca 1947 it

Lo aveva in parte anticipato al termine di Martina Franca-Melfi. L'avvocato Luca Tilia ha rassegnato le sue dimissioni da numero uno del sodalizio biancazzurro. Ci disse, testualmente, che, al termine della gara di Melfi, avrebbe detto quello che, quel sabato pomeriggio a Martina, per ragioni di opportunità, non sarebbe stato giusto dire

MARTINA FRANCA – Franceschini se la gode: “Condotto la nave in porto tra mille tempeste…”

franceschini (martinanews)

Il Martina Franca resta in Lega Pro e buona parte del merito, a nostro avviso, va ascritto alla gestione tecnica di Daniele Franceschini, l'unico allenatore che è stato capace di trovare la dritta nella gestione di un gruppo, discreto sulla carta, e mortificato, sino all'avvento sulla panchina martinese del tecnico romano,