BASKET B/m – Frata Nardò, il cuore non basta: Olimpia Matera espugna Monteroni

Seconda sconfitta per i granata di coach Olive dopo quella dell'esordio con la Cestistica San Severo

frata-nardo-olimpia-matera-basket

Fonte: Ufficio stampa Frata Nardò |

A distanza di mesi ritorna in “casa” la Frata Nardò, ma stavolta con una categoria in più sulle spalle. L’ultima volta, sempre al “Velodromo degli Ulivi” di Monteroni, a gara ormai terminata si attese col cuore in gola un risultato positivo da Sarno-Costa d’Orlando, che poi non arrivò, rimandando il verdetto finale in terra siciliana. Save the date: domenica 8 ottobre, la prima storica gara in casa della Serie B firmata Pallacanestro Frata Nardò. Calendario infuocato quello dei granata che nelle primissime giornate di questo tortuoso girone C hanno pescato roster importanti ed imponenti sulla carta come San Severo ed appunto, l’Olimpia Matera di Dimarco e soci.

Quando sulle rispettive panchine siedono Davide Olive da una parte e Giovanni Putignano dall’altra lo spettacolo non può che essere assicurato. Il primo deve fare ancora una volta a meno di Bjelic per ritardi burocratici, il secondo (si scoprirà) farà a meno di Franco Migliori nonostante la convocazione. Due assenze di spicco da ambedue le parti che non influiranno però sullo spettacolo che si andrà a creare dentro e fuori il parquet dell’impianto monteronese. Olive parte con Rodriguez, Polonara, Provenzano, Potì e Marengo; Putignano schiera Dimarco, Cozzoli, Varaschin, Ravazzani e Battistini.

Palla a due sotto un tripudio granata, con buona rappresentanza di tifosi ospiti. La Frata parte bene, ma l’Olimpia non è di certo arrivata in terra salentina per stare a guardare e mostra i muscoli con le ottime giocate di Leonardo Battistini (16 punti nei primi due quarti) che non viene arginato dalla difesa del Toro. I padroni di casa non soccombono mai nonostante la furia di Battistini che si guadagna un intero spazio sul “play by play” di LNP, questo grazie ai centrimetri sommati a fisicità e cuore, tanto cuore di Fernando Marengo che si sbraccia e lotta con tutte le forze a rimbalzo e realizza punti importanti per tenere in vita la Frata (20-24 primo quarto).

L’”Andrea Pasca” risale e contro sorpassa Matera con un buon Potì, poi la coppia Ochoa-Marra non ci sta e firma il +6 in favore dell’Olimpia. Rientra anche il buon Battistini che però è meno preciso del solito. La Frata accelera con Rodriguez e Provenzano firmando il -3 quando suona la sirena che porta tutti negli spogliatoi del “Velodromo” (37-40 avanti Matera). Non sappiamo quali siano state le istruzioni dei rispettivi coach, ma al rientro diventerà un match senza esclusione di colpi. Ingrosso prima, Jeff poi fanno decollare la Frata sul 54-48 di vantaggio quando Putignano ordina timeout, ma la musica non cambia, perché uno scatenado Ingrosso coadiuvato dai compagni firmano il +8 con l’Olimpia che inizia a temere ma che è ancora viva (58-50).

“Al mio segnale scatenate l’inferno”, disse in un celebre film Stefano Provenzano. Ah, no… quello era il Gladiatore. Tripla Provenzano ad inizio quarta frazione, +11 Frata Nardò; Ochoa, Cozzoli e Dimarco firmano il pareggio. Sorpasso Matera con Dimarco, controsorpasso Toro con Provenzano, poi Ravazzani e ancora Potì dalla lunga distanza, ed ancora Cozzoli dalla lunga. Si arriva sfiniti al pari 73 sul tabellone segnapunti: attacco Olimpia, rimbalzo non fortunoso di Polonara con il pallone che termina sul fondo. Matera disegna bene la rimessa e con due extra pass arriva a Dimarco che è freddissimo da 6.75m per chiudere la contesa sul 73-76.

Una grande reazione dopo San Severo, ancora una volta tanto cuore, è mancata solo la vittoria che con questo atteggiamento arriverà molto presto. Promemoria per il prossimo turno: ancora in casa, stavolta alle ore 15:30, per permettere alla Nuova Pallacanestro Monteroni di disputare successivamente la gara casalinga di Serie C.  Si disputerà Frata Nardò-Val di Ceppo.


Pallacanestro Frata Nardò – Olimpia Matera 73-76 (20-24, 17-16, 21-10, 15-26)

Pallacanestro Frata Nardò: Stefano Provenzano 20, Alessandro Potì 14, Yancarlos jeferson Rodriguez 13, Federico Ingrosso 13, Fernando Marengo 7 , Valerio Polonara 4, Daniele Dell’anna 2, Amedeo De martino 0, Edoardo Scattolin 0, Giorgio Durante 0.

Olimpia Matera: Leonardo Battistini 22, Ignacio Ochoa 20, Marcello Cozzoli 10, Matías nicolás Dimarco 9, Lorenzo Varaschin 6, Alessandro Marra 5, Nicolò Ravazzani 4, Samuele Pasqualini 0, Giovanni Cesano 0, Franco Migliori 0.

Redazione SS

Nata nell’agosto 2010, vincitrice del premio Campione 2015 come miglior articolo sportivo, realizzato da Lorenzo Falangone, e come miglior testata giornalistica sportiva salentina nella prima edizione del “Gran Premio Giovanissimi del Salento” organizzato dalla redazione della testata on-line giovanissimidelsalento.com.

http://www.salentosport.net

Articoli Correlati

  • cus-jonico-taranto BASKET C/m – Lupa Lecce, in trasferta non decolla. Il Cus Taranto ferma i giallorossi

    Quello di Santeramo resta ancora l’unico parquet conquistato dalla Lupa Lecce in questo campionato. Dopo la vittoria casalinga contro Martina, sabato sera è arrivata la sconfitta in trasferta per mano del Cus Jonico Taranto che si è imposto al PalaFiom col punteggio di 80-74. Per i giallorossi si è trattato del sesto insuccesso esterno sulle…

  • nardo-teramo-frata-basket BASKET B/m – Frata Nardò, sconfitta all’overtime e recriminazioni. Vince Teramo

    Arriva Teramo stavolta al “Velodromo degli Ulivi” di Monteroni, in attesa del termine dei lavori al “PalAndrea”, fortino granata. Teramo Basket 1960, ottima squadra con il salentino Salamina che fa il metronomo in cabina di regìa, porta a casa i due punti per 76-78 dopo aver sudato sette camicie contro una buona Frata Nardò che però ha sprecato…

  • lalanne sotto canestro BASKET A1/m – Happy Casa Brindisi con Trento perde palle e partita: è ultimo posto in classifica

    Happy Casa Brindisi perde la sfida  casalinga con Trento 72-77. Fischio di inizio alle 18:15 con coach Dell’Agnello che tiene fuori dal quintetto base Tepic partendo con Moore, Suggs, Mesicek, Smith e Lalanne, coach  Buscaglia risponde con Forray, Shiels, Gomes, Sutton e Lechthaler. Trento domina l’inizio del match, Brindisi trova la retina con dfficoltà. Moore commette…

  • new-basket-brindisi BASKET A1/m – Happy Casa Brindisi, contro Trento vietato sbagliare

    La decima di andata riporta Happy Casa Brindisi tra le mura amiche del PalaPentassuglia  pronta ad ospitare la Dolomiti Trento di coach Buscaglia.  Musi lunghi in contrada Masseriola dopo la deludente ma ancor più imbarazzante prestazione andata in scena in  quel di Sassari, piovose critiche hanno travolto staff, giocatori e in primis il coach ancora…

  • frata-nardo-basket BASKET B/m – Nardò, ko con onore a Recanati: Provenzano manca la tripla del successo

    Dopo le due vittorie consecutive la Frata Nardò cade, ma con onore, sul parquet dell’U.S. Basket Recanati col punteggio di 72-71, un tentativo dall’arco quasi a fil di sirena da parte di Provenzano risulta vano per le sorti del match granata. Un vero peccato, una bella gara quella del Toro che ha lottato con onore sul campo di una delle…